.
Annunci online

Zadig


Il Pastore tedesco


31 luglio 2009

Binetti contro l'Unità, ovvero il pensiero unico dei teodem.

L'on. Paola Binetti non ha gradito la striscia sullo sbattezzo pubblicata da l'Unità. E fin qui potrebbe starci bene un bel "chissenefrega". Purtroppo, però, la Binetti ed i teodem sono parte integrante del gruppo dirigente del PD, perciò la lettera che hanno inviato a Concita De Gregorio, direttrice del quotidiano fondato da Antonio Gramsci, sa tanto di censura. La missiva, garbata nei toni, pone l'accento sul clima di confronto aperto nel partito e sulla necessità di "garantire rispetto per tutte le posizioni". Peccato che subito dopo i teodem pongano uno strano diktat: se pubblicate una striscia patrocinata dall'UAAR (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti), come quella sullo sbattezzo, non potete rivolgervi alla Chiesa perchè esprima un suo giudizio critico e severo sui comportamenti del Presidente del Consiglio. Non ho davvero parole per esprimere ciò che provo di fronte all'ennesimo atto culturalmente liberticida dei teodem. Vogliono che sia garantito il rispetto per tutte le posizioni e poi negano cittadinanza al pensiero degli atei e degli agnostici. L'anatema finale, che sa tanto di minaccia, si stringe attorno alla De Gregorio come un cilicio. L'insistenza de l'Unità sul tema dello sbattezzo suscita nei teodem perplessità sul rapporto tra il giornale della De Gregorio e il Pd, attuale e futuro".

Non mi stupisce l'invettiva lanciata dai teodem contro la pubblicazione di materiale che ritengono ostile alla loro verità, del resto siamo abituati alle loro puntuali alzate di ingegno. Peccato che ogni volta abbiano provocato danni enormi al PD ed alla crescita civile del Paese, come nel caso dei PACS, dei DICO, della fecondazione assistita e del Testamento Biologico. La Binetti ha affermato che l'omosessualità è una devianza della personalitàx", che "le tendenze omosessuali fortemente radicate possono sfociare nella pedofilia". Ma soprattutto la Binetti è quella senatrice che ritiene che le leggi vengono approvate o bocciate dal parlamento grazie alle sue preghiere! Di fronte alla miseria culturale di questo questo ciarpame politico all'interno del PD nessuno ha mai posto un argine. Anzi, Veltroni è sempre stato molto indulgente. Fino alla mossa incomprensibile di abbandonare l'aula di fronte alla mozione Schifani sul caso di Eluana Englaro. Poi ci si domanda perchè Italia dei Valori è cresciuta fagocitando un quarto della forza elettorale del PD ...  Il pensiero unico dei teodem è il vero tallone d'Achille del PD.

La conclusione della lettera alla De Gregorio lascia intravedere un triste futuro per il Partito Democratico. Il sostegno dei teodem a Franceschini verrà pagato a caro prezzo. Anche per questa ragione ho deciso di sostenere l'unico candidato che sui temi della laicità e dei diritti civili dice ancora qualcosa di sinistra. Io, ateo razionalista, sto con il cattolico Ignazio Marino, il solo in grado di fermare la deriva del PD verso il clericalismo. Non so se Marino riuscirà a vincere, ma ci batteremo per questo. So solo che se vincerà Franceschini, sorretto dall'abbraccio mortale di Rutelli, non ci sarà più posto per Zadig nel PD.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd binetti franceschini uaar unità marino

permalink | inviato da Zadig il 31/7/2009 alle 2:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio        agosto
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Nani, trote e ballerine
ImmaginAzione
Il Pastore tedesco
Terre senza Pace
Zadig Video
Sinistra e dintorni
Viola d'amore
Recensioni
Sottotraccia
Per non dimenticare
Il Bel Paese
Salario precario
Ambiente

VAI A VEDERE


zadig

Welcome

Avviso ai Naviganti I commenti sono sempre graditi, qualunque sia il loro contenuto, purche' attinente all'argomento del post. Ogni visitatore si assume personalmente la responsabilità di ciò che scrive. Saranno cestinati i commenti anonimi, quelli non pertinenti ed i commenti che contengono ingiurie o spam.

 

Grazie a Ugo Furlan per la Colomba

 

 
 
 

Due post a cui tengo

Blog Friends

 

 

 

 

Zadig non è una testata giornalistica ed il suo aggiornamento non avviene a cadenze regolari. Zadig non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Il contenuto dei post può essere riprodotto senza limitazioni per scopi non commerciali, purchè se ne citi la fonte. Nel caso di pubblicazione su altri blog o siti web è gradito un link al post originale. Immagini, filmati e i brani musicali presenti su questo blog (quando non appartengono all'autore) appaiono tramite link agli oggetti originali. Le fonti sono sempre citate. Se il loro uso viola i diritti d'autore siete pregati di comunicarlo e provvederò alla rimozione.

 

CERCA